Azienda Agricola Berritta Viale Kennedy 108 08022 Dorgali NU +39 0784 95372
info@cantinaberritta.it

Vino nel mondo, poca produzione anche in Francia e Spagna

Non solo in Italia. Ma come era prevedibile, anche Francia e Spagna hanno dovuto stimare al ribasso la rispettiva produzione di vino durante il 2017. Come riportato da WineNews, il portale dedicato all’informazione sul vino, anche i paesi vicini alla Penisola devono fare i conti con le conseguenze delle gelate del 2017. “Mentre in Italia le stime vendemmiali più aggiornate sono quelle di Assoenologi del 20 ottobre, che come noto dicono di una raccolta in Italia sui 38,9 milioni di ettolitri, in calo del -28% sul 2016, da Francia e Spagna arrivano le stime aggiornate dei rispettivi Ministeri dell’Agricoltura, che hanno rivisto in entrambi i casi al ribasso le già poco incoraggianti notizie arrivate verso la fine delle vendemmie” è scritto nell’articolo.

Secondo la FranceAgriMer, l’agenzia statistica del ministero dell’Agricoltura francese, la produzione è ridotta a 35,6 milioni di ettolitri, ben 10 milioni di ettolitri in meno sulla raccolta 2016 (-22%). Il dato fa il paio con quello spagnolo: la una produzione di vino e mosti è stimata in 35,6 milioni di ettolitri dalla vendemmia 2017, con un calo del 19,6% sui 44 milioni di ettolitri del 2016.

Ma per alcuni paesi che soffrono, ce ne sono altri che invece sorridono. E’ il caso dell’Australia. “Secondo Wines of Australia, infatti, le esportazioni dei vini del Paese avrebbero registrato un balzo clamoroso delle esportazioni, del +15% sul 2016 in valore, a quota 2,5 miliardi di dollari australiani (sui 2 miliardi di dollari americani, ndr), e dell’8% in volume, a 881 milioni di litri”. La crescita della nazione dei canguri sarebbe dovuta alla Cina, paese vicino, oggi primo mercato per le cantine d’Australia con il +63% in un anno.