panzale

Importanti riconoscimenti in ambito internazionale per la nostra Cantina Berritta: qualche giorno fa ci è stato comunicato che i nostri vini sono stati insigniti con quattro medaglie da parte di “Gilbert & Gaillard”, l’importante e rinomata guida di vini francese, tradotta in nove lingue e da sempre punto di riferimento per appassionati e professionisti del settore.

I vini rossi della Cantina hanno ottenuto una medaglia d’oro speciale 90+ al concorso internazionale, organizzato dalla guida con sede a Bailly, in Francia. Il comitato di degustazione ha assaggiato il Cannonau Thurcalesu del 2015, il Monte Tundu (Cannonau Classico) del 2014 e il Don Baddore (Cannonau e Syrah) del 2015. I vini hanno raggiunto un punteggio medio di degustazione di 90 su 100 – e talvolta di 91 su 100 – lasciando così piacevolmente impressionati i giudici del pannello.

Sul podio internazionale non ci sono però soltanto i rossi. Anche il Panzale, il bianco autoctono che la Cantina Berritta ha riscoperto e valorizzato, si è fatto valere conquistando una medaglia d’argento. Il Panzale, definito un vino “elegante e finemente minerale” ha raggiunto un punteggio di 88 su 100.

“Non è la prima volta che riceviamo dei riconoscimenti – ha commentato il fondatore e vigneron dell’azienda Antonio Berritta – ma questa volta siamo rimasti veramente colpiti e felicissimi del risultato. Ottenere tre medaglie d’oro e un argento al concorso “Gilbert&Gaillard” ci riempie d’orgoglio, anche considerando la nostra modestia: non ci dimentichiamo mai infatti che siamo una Cantina piccola, che produce appena venti mila bottiglie, ma con la voglia di fare un vino di qualità e come si faceva una volta”.

I vini della Cantina nei mesi scorsi avevano ricevuto anche i riconoscimenti al concorso Decanter, altra autorevole rivista, che aveva assegnato la medaglia di bronzo al Thurcalesu, al Don Baddore e al Panzale e un encomio al Nostranu. La Cantina Berritta è stata recentemente anche recensita con ottimi punteggi e con critiche positive da molte guide, tra le quali il Gambero Rosso, Vitae e Vinibuoni d’Italia.

La Cantina Berritta ottiene tre medaglie d’oro “Gilbert et Gaillard” ultima modifica: 2018-01-06T09:53:57+00:00 da Cantina Berritta
 Like

Ci sarà anche la Cantina Berritta al Wine On Tour, il primo contest sul vino votato dalla gente che si svolgerà sabato 9 dicembre. Per la terza edizione è stata scelta la suggestiva location del Thotel a Cagliari (via dei Giudicati 66 Cagliari). La manifestazione si prospetta particolarmente avvincente: si sfideranno le migliori cantine di tutta la Sardegna e saranno gli appassionati e i degustatori a incoronare il miglior vino sardo, anche attraverso una Blind Edition. I vini vincitori saranno inseriti nella Wine List del Dinner del Thotel.

L’organizzazione, affidata alla Trend Solutions di Sara Lentischio, ha selezionato venti tra le cantine più interessanti nel panorama della Sardegna. In riferimento al nostro territorio, oltre alla nostra Cantina Berritta, che sarà presente con i suoi vini tra cui il Panzale, parteciperà la Cantina di Dorgali e Gostolai di Oliena. Per la provincia di Cagliari ci sarà l’azienda agricola Puddu di Quartu S.Elena, le Cantine di Dolianova, la cantina Nuovi Poderi di Senorbì, i vini Baccu Enrico Melis di Barrali e la cantina Locci Zuddas di Monserrato.

Per Olbia-Tempio ci sarà Siddura di Luogosanto, Castiglia di Calangianus, la cantina sociale del Giogantinu di Berchidda, le tenute Aini sempre di Berchidda, la tenuta Filigheddu di Arzachena e quella Muscazega di Luras. Per Oristano ci sarà Zarelli di Magomadas, la cantina della Vernaccia di Oristano, la cantina di Mogoro e la cantina Piras di San Vero Milis. Ci sarà infine la cantina Sa Pruna di Jerzu e la cantina Terra Sassari di Villarios, a Giba, nella provincia di Carbonia-Iglesias.

L’evento prenderà il via questo sabato 9 dicembre alle ore 19, alla mezzanotte saranno proclamati i vincitori. Il  ticket d’ingresso è di 15 euro in prevendita con posti limitati acquistabili presso il Feeling Cafè in via Dante a Cagliari prenotandole al numero 3484611157, che comprende il kit del degustatore, calice e portacalice, con il quale si potranno degustare tutti i vini in gara e i prodotti alimentari offerti dagli espositori presenti. Inoltre verrà consegnata la scheda dove indicare il vino vincitore.

Segui la nostra pagina Facebook e il nostro sito http://www.wineontour.it/

 

 

 

La Cantina Berritta al Wine On Tour a Cagliari ultima modifica: 2017-12-03T11:25:08+00:00 da Cantina Berritta
 Like

Si è svolto venerdì 24 novembre a Oliena la manifestazione Scrittori da cantina. Una serata di storie e ballate, racconti e deliri alcolici e analcolici, un’ora di letture su uno dei più grandi piaceri della vita: il buon bere, l’assaggio consapevole, la meditazione prolungata, l’ebbrezza contenuta. Un gruppo di scrittrici pubblicate, aspiranti narratori, giornalisti e musicanti, perditempo, attrici, impiegati, atleti e psicologi– ovvero il collettivo Scrittori da palco – tutti uniti dalla passione per la lettura e la scrittura, sono saliti insieme su un palco per raccontare il vino, il suo mistero, la sua magia, la sua potenza la sua storia.

Il vino, che è da sempre cultura e occasione di incontro e chiacchiera, è stato il filo rosso dei racconti brevi, ironici e stralunati, che i partecipanti alla serata hanno letto dal palco, con la musica a seguire le storie ed entrare nel racconto, in un mix di parole, declamazioni, suggestioni musicali della tradizione sarda e campionature acustiche variegate.

La banda di autrici e autori del progetto Scrittori da Palco si è presenta a Oliena, ospitata da un ristorante albergo tra i più suggestivi. In mezzo a un parco, nel silenzio della campagna hanno risuonato le storie del cantautore Pasquale Demis Posadinu e i racconti di: Flavio SorigaNicola MuscasGianni TettiBachisio BachisNicola MameliCamilla Soru, con disegnini live dell’illustratore cagliaritano Riccardo Atzeni.

Scrittori da cantina: la letteratura dedicata al vino ultima modifica: 2017-11-25T19:47:36+00:00 da Cantina Berritta
 Like

Si è svolto domenica 12 novembre anche a Dorgali la Giornata europea sull’enoturismo, evento promosso dal Comune di Dorgali in collaborazione con l’associazione Città del vino. In una affollatissima sala consiliare si sono radunati appassionati, addetti ai lavori e curiosi per parlare del territorio, di turismo e soprattutto di vino. Dopo i saluti istituzionali affidati alla sindaca Itria Fancello, la giornata è proseguita con gli interventi del giornalista Pasquale Porcu, del geologo Giacomo Oggianu, del produttore Pietro Pittalis e dell’assessore al Turismo della Regione Sardegna Barbara Argiolas.

Attesa e molto partecipata infine la degustazione guidata con il sommeliere dell’Ais Antonio Massaiu, che con maestria ha presentato e spiegato sette vini dorgalesi. Tra questi c’era anche il nostro Monte Tundu, molto apprezzato dal pubblico. “Ha un colore granata ed è ricco di riflessi rubino – ha detto l’esperto sommelier Massaiu – e l’invecchiamento ha impreziosito questo vino con sfumature e profumi: sentiamo il tabacco e le cortecce, un cenno di pepe nero, una speziatura complessa con note di cuoio secco e di timo. Il vino si esprime dopo averlo bevuto, riempie di gusto la bocca e ha qualcosa di carnoso”.

Dorgali, territorio perfetto per produrre vino ultima modifica: 2017-11-14T14:55:00+00:00 da Cantina Berritta
 Like

Si svolgerà a Dorgali la giornata europea dell’enoturismo. Il meeting, organizzato dall‘associazione nazionale Città del vino insieme al Comune di Dorgali, sarà l’occasione per uno stato dell’arte di questa importante e crescente fetta di turismo votato al vino. L’appuntamento è fissato per domenica 12 novembre alle 9.30 presso la sala consiliare del municipio dorgalese. Ricco il programma dell’evento: dopo i saluti istituzionali, si svolgerà una conferenza dal titolo “Enoturismo e destagionalizzazione. Opportunità e strategie di sviluppo“. Al dibattito interverranno l’assessora regionale al Turismo Barbara Argiolas, il giornalista enogastronomico Pasquale Porcu e il geologo Giacomo Oggianu.

 

Alle 11 del mattino è prevista invece una degustazione guidata con il sommelier dell’Ais (associazione italiana sommelier) Antonio Massaiu. Parteciperanno diverse cantine dorgalesi e ovviamente anche la nostra Cantina Berritta. Oltre alla nostra azienda, che sarà presente con i suoi vini, tra cui il cannonau di Sardegna doc classico Monte Tundu e il Panzale, saranno presenti la cantine Vedele, Antonio Fancello, Cantine Chidera, Cantine Spanu, l’azienda agricola Toloi, Atha Ruja e la Cantina di Dorgali. Dopo la degustazine, alle 12.30, si terrà infine un buffet presso il ristorante Sant’Elene.

Dorgali capitale del vino: domenica la giornata europea dell’enoturismo ultima modifica: 2017-11-07T22:44:52+00:00 da Cantina Berritta
 Like

Un’altra storia di successo sardo, con il vino e i prelibati prodotti della Sardegna che fanno da filo conduttore. La racconta il quotidiano La Nuova Sardegna, che nei giorni scorsi ha pubblicato un lungo articolo che celebra l’avventura imprenditoriale di Marco Sanna, chef cagliaritano di 57 anni, proprietario di diversi locali a Londra. Come dichiarato al giornale (l’articolo integrale a cura di Gianni Zazzara a questo link: Bottarga, ricci e vino: «Così ho conquistato Londra») Sanna ha stregato i palati dei londinesi a suon di buona cucina e ottimo vino, arrivando ad aprire sei locali nell’esclusivo quartiere di Belgravia. Quattro sono ristoranti, poi c’è una gelateria e infine anche un’enoteca.

I prodotti sono tutti sardi, ed è proprio questa la chiave del successo di Marco Sanna. Nei suoi locali si possono trovare il pane carasau, la fregola, la bottarga, i formaggi. Immancabile ovviamente l’olio d’oliva. E dalla Sardegna proviene anche la quasi totalità dei dipendenti, perché il 75 per cento ha sangue isolano. Infine, il vino, che ha fatto letteralmente impazzire i buongustai della capitale inglese.

Leggi anche: Soul Food: Mauro Sanna on Sardinian sea urchins and artichokes

Il vino, chiave per il successo all’estero ultima modifica: 2017-10-29T17:58:27+00:00 da Cantina Berritta
 Like